Milano ospiterà i Giochi olimpici del 2026.

Una grande notizia per lo sport italiano ed in generale per tutto il paese.

Milano-Cortina potrebbe rappresentare la rivincita del nostro paese dal punto di vista infrastrutturale, ricettivo e organizzativo.

Potrebbe però anche essere la pietra tombale dei nostri sogni di recupero.

Eh si perché dati alla mano quando si organizza un Olimpiade si finisce per pagare un conto salatissimo.

E' il caso soprattutto delle Olimpiadi estive, visto che le invernali coinvolgono un minor numero di atleti e di spettatori, rendendo più semplice l'organizzazione.

Vero è che se la Grecia è andata in default parte della causa è da riscontrarsi nell'esosa spesa riversata per organizzare i giochi.

Ne sa qualcosa Rio De Janeiro, finita per sconquassare ulteriormente lo stato sociale.

Londra ha ben figurato ma di certo non è riuscita a ricavare un penny dai giochi.

Ecco perché ha fatto benissimo la sindaca Raggi ha impedire che Roma ospitasse i giochi olimpici, scongiurando una catastrofe annunciata per un comune dissestato economicamente e non solo come la capitale.

Auguriamoci che Milano sia un trionfo e auguriamoci che tutto venga fatto secondo le regole e i principi che ci si attendono e che non scatti la solita corsa all'affare immobiliare e all'appalto facile.