Debutto col botto per la nazionale italiana di Volley, con un 3-0 al Giappone che non ammette repliche e incoraggia i tifosi a sognare in un risultato finale importante.

Le aspettative attorno alla nazionale italiana sono enfatizzate dal fatto che i mondiali si svolgono fra Italia e Bulgaria, quindi maggiori responsabilità ma anche il sostegno del pubblico amico a sospingere la nazionale.

Il mondiale, cominciato il 9 settembre si concluderà il 30 dello stesso mese e vedrà l’Italia ospitare l’evento per la terza volta nella sua storia.

Dunque buono il debutto, davanti ad un pubblico di oltre 11.000 spettatori che gremiva il Foro Italico, tra cui il più illustre, il presidente della repubblica, Sergio Mattarella, anch’egli travolto dall’entusiasmo contagioso dei tifosi, la cui passione era palpabile per tutta la durata del match.

LA PARTITA

PRIMO SET

L’Italia ha sicuramente il vantaggio del fattore campo, ma anche la tensione che può fare brutti scherzi, come in effetti hanno evidenziato i primi 15 punti del Giappone, 8 dei quali derivanti da errori gratuiti da parte degli azzurri.

Il pubblico però non demorde, anzi capisce che c’e’ bisogno di ancor più sostegno e l’incitamento per i ragazzi del CT Gianlorenzo Blengini aumenta, così come la risposta di Ivan Zaytsev e compagni che, nonostante i nipponici riescano a rimanere in scia, gestiscono un break di vantaggio, prima di prendersi il primo set: 25-20.

SECONDO SET

La tensione è ormai alle spalle, la vittoria del primo set esalta ulteriormente l’Italia che riesce a mantenere uno scarto di due punti di vantaggio su un Giappone comunque combattivo, non disposto ad alzare bandiera bianca.

L’Italia si aggiudica anche il secondo set col punteggio 25-21

TERZO SET

Gli asiatici hanno all’inizio del terzo set una bella reazione e vanno subito in vantaggio. Fino al loro decimo punto i giapponesi mantengono il vantaggio sull’Italia, che però sorpassa i suoi avversari, firmando il sorpasso sul 12-10.

Grande suspance quando il Giappone si riporta sotto 22-21, ma è una fiammata che presto svanisce, gli azzurri mantengono i nervi saldi e si aggiudicano anche il terzo set per 25-23,

Dunque non si poteva sperare in un debutto migliore per gli azzurri, in attesa del secondo incontro che avverrà questa sera a Firenze, che vedrà sul cammino della nazionale italiana il Belgio di Andrea Anastasi.