https://video.corriere.it/volley-femminile-paola-enogu-tutte-azzurre-cantano-l-inno-ed-emozionano/80e494e8-d373-11e8-8205-0a376a81469f

Pallavolo, Mondiale donne: Italia in finale

Una partita quasi infinita contro la Cina regala alle donne di Mazzanti, la finale mondiale dopo un’attesa di 16 anni. In finale l’avversario sarà la Serbia che nell’altra semifinale ha battuto l’Olanda.

Oggi la finale.

CINA-ITALIA 2-3 (18-25, 25-21, 16-25, 32-30, 15-17)

Per L’italia del volley femminile sarà la seconda finale mondiale della sua storia.

A prescindere dall’esito della finale possiamo già fare i complimenti a questa squadra per lo straordinario mondiale svolto e una semifinale memorabile con la Cina. In finale incontreremo la Serbia che abbiamo già incrociato nella terza fase e che ci ha battuto.

IL MATCH

Nel primo set Italia perfetta, non sbaglia quasi nulla e la Cina non reagisce. Brave le italiane a non emozionarsi in una gara che vale davvero tanto e a cui questa squadra non era abituata. Le azzurre giocano da veterane nonostante l’età e si portano a casa il primo set.

La Cina non vuole arrendersi e d’altronde cerca di bissare la finale mondiale, come quattro anni fa, allora le asiatiche persero la finalissima con gli Stati Uniti. Nel secondo set le cinesi riescono a trovare il loro gioco e a mettere sotto la nazionale italiana, che comunque lotta e cerca di mantenere il contatto con le rivali. Alla fine due ace di Hu appena entrata fanno la differenza e la Cina pareggia il conto 1-1.

Qui le italiane vanno in difficoltà, le cinesi prendono subito il sopravvento nel terzo set, ma poi una serie fortunata di battuta cambia la storia del set: da 8-6 Cina a 8-11 Italia. Galvanizzate le italiane chiudono in loro favore il terzo set, ora il risultato è 2-1.

La Cina riprende come se niente fosse il quarto set, con battuta chirurgica e un attacco spietato mette in sofferenza le avversarie, che poi grazie a Egonu e a Sylla, recuperano e si portano in pareggio. Si combatte punto su punto e al quinto set ball (dopo avere annullato 2 palle match alle azzurre) Zhu pareggia i conti.

L’Italia si batte punto a punto. Zhu risponde a Egonu in una guerra di schiacciate. Si arriva a due match ball Italia. Ma due errori azzurri pareggiano ancora tutto. Nuova occasione e nuovo errore. Fino all’apoteosi finale.