Calcio / cr7

massimoc23
Anteprima 37° giornata
Udinese - SPAL Dacia Arena, sabato 18 maggio ore 15 Stagione incredibile per Petagna, a quota 15 gol L'Udinese ha un'occasionissima in casa per mettere in cassaforte la salvezza: se i friulani dovessero vincere sabato pomeriggio e non dovesse vincere l'Empoli domenica, sarà permanenza aritmetica in A. I 3 punti conquistati contro il Frosinone in realtà avevano già proiettato in avanti i bianconeri, ma la seconda vittoria di fila dell'Empoli ha rigettato la squadra di Tudor nella mischia. Per questa delicata sfida contro la SPAL potrebbe esserci finalmente Fofana, bloccato da un problema muscolare, mentre in attacco si contendono i 2 posti da titolare Pussetto, Lasagna e Okaka. Gli spallini sono già salvi da 2 settimane e hanno affrontato senza dolore la sconfitta casalinga contro il Napoli. Sabato si presenteranno ad Udine per fare bella figura e mister Semplici potrebbe avere problemi a centrocampo viste le contusioni subite da Kurtic e Missiroli: scalpitano dalla panchina Valoti e Schiattarella. In attacco va verso la conferma Floccari dopo la buona prova della scorsa giornata. Genoa - Cagliari Stadio Ferraris, sabato 18 maggio ore 18 Vietato sbagliare per il Grifone in Sardegna La sconfitta di Bergamo ha complicato ancor più la salvezza dei genoani, ora ad un solo punto di vantaggio sull'Empoli. I rossoblu devono a tutti i costi ritrovare la vittoria per evitare di essere risucchiati in serie B e la sfida casalinga contro un Cagliari già virtualmente salvo potrebbe essere una partita da dentro o fuori, in caso di vittoria dei toscani domenica. Mister Prandelli perde Romero in difesa per squalifica e dovrebbe sostituirlo con Gunter. Sulla trequarti potrebbe essere confermato Bessa dato che Lazovic non è ancora pienamente recuperato ed in attacco dovrebbe essere ancora una volta Lapadula a far da compagno a Kouamè. Il trittico di sconfitte consecutive (seppur contro tre big del campionato) non ha permesso ai sardi di poter festeggiare la salvezza al 100%; manca ancora un punticino e gli isolani vorranno a tutti i costi conquistarlo a Genova per godersi poi l'ultima di campionato in santa pace. Al Marassi non ci sarà Ionita squalificato, mister Maran dovrà decidere chi schierare tra Padoin e Birsa (quest'ultimo in vantaggio sull'ex-Juve). Sassuolo - Roma Mapei Stadium, sabato 18 maggio ore 20:30 La vittoria sulla Juve ha riaperto il discorso Champions per i giallorossi Al Mapei Stadium sabato sera i biancoverdi avranno l'occasione per congedarsi con i propri tifosi festeggiando la salvezza (raggiunta già da tempo) con una vittoria contro una big, vittoria che manca in casa dal 4 aprile (4-0 sul Chievo). Mister De Zerbi conta di poter recuperare in tempo Berardi per completare il terzetto di attacco con Boga e Babacar (anche se Djuricic e Matri potrebbero avere una chance) e dovrà sostituire lo squalificato Bourabia a centrocampo con uno tra Duncan e Locatelli. Con la vittoria sulla Juve si è ritrovato l'entusiasmo in casa giallorossa; ora però serviranno altre 2 vittorie per non perdere di vista la Champions League e sperare in un passo falso di Atalanta e Inter. Mister Ranieri potrebbe dare un'occasione a Pastore, visto il forfait di Pellegrini e potrebbe darne una anche a De Rossi per segnare un ultimo gol prima del ritiro a fine stagione (annunciato ieri). Chievo - Sampdoria Stadio Bentegodi, domenica 19 maggio ore 12:30 Il bomber Quagliarella autorete di un pregevole gol di tacco all'andata La Samp sembra aver gettato la spugna e detto già addio in anticipo a questa stagione incolore: i blucerchiati hanno infatti collezionato soltanto un punto nelle ultime 4 uscite. Per la sfida di domenica contro il Chievo mister Giampaolo dovrà monitorare le condizioni degli acciaccati Defrel e Andersen; in attacco è pronto Gabbiadini ad affiancare bomber Quagliarella, mentre sulla trequarti si rinnova il duello tra Caprari e Ramirez. I veneti stanno cercando in tutti i modi di onorare le restanti partite, ma nelle ultime 2 non sono riusciti nemmeno a fare un gol. Domenica saluteranno il proprio pubblico in casa e capitan Pellissier avrà la chance di segnare la sua ultima rete al Bentegodi. La bandiera gialloblu dovrebbe essere affiancata da Meggiorini, mentre in mezzo al campo dal primo minuto Dioussè per ovviare alla squalifica di Rigoni. Empoli - Torino Stadio Castellani, domenica 19 maggio ore 15 Se i toscani dovessero perdere, potrebbe essere già serie B domenica Non sono bastate le 2 ottime vittorie contro Samp e Fiorentina, per i toscani sarà necessario battere anche il Torino per poter uscire dalla zona retrocessione (sempre se non vincono anche Udinese e Genoa...). Mister Andreazzoli potrebbe perdere una pedina importante come Caputo che accusa dolore al piede; se non dovesse farcela, le speranze dei toscani saranno affidate al giovane svizzero Oberlin. In difesa dovrebbe essere confermato ancora Dell'Orco esterno. I granata non mollano la presa e restano (almeno aritmeticamente) in corsa per il quarto posto. In casa dell'Empoli non sarà facile vincere; mister Mazzarri lo sa e pretende dai suoi massima concentrazione. Non ci sarà Ansaldi per infortunio, spazio dunque ad Aina sulla fascia. Rincon si riprenderò un posto a centrocampo a rientro dalla squalifica, costringendo Meitè a giocarsi la maglia con Lukic. Parma - Fiorentina Stadio Tardini, domenica 19 maggio ore 15 Inglese all'andata insaccava la porta difesa da Lafont Ora si mette davvero male per i ducali: perdendo a Bologna il Parma resta a +3 sull'Empoli, lasciando ancora aperti i giochi per la salvezza. L'ultima uscita casalinga di campionato potrebbe trasformarsi in festa salvezza in caso di vittoria, ma anche in paura retrocessione in caso di sconfitta. Squalificati Rigoni e Bruno Alves, mister D'Aversa conta di recuperare almeno Gagliolo in difesa e dovrebbe puntare su Barilla e Kucka a centrocampo. In attacco si riprende il suo posto Inglese, recuperato al 100%. A Firenze è buio pesto: 4 sconfitte di fila, media punti da retrocessione, tifosi in contestazione, salvezza a rischio. Come se non bastasse, potrebbero arrivare guai giudiziari che condannerebbero i viola direttamente alla serie B. A centrocampo Fernandes prenderà il posto dello squalificato Veretout, mentre in difesa Ceccherini dovrebbe sostituire Pezzella (operato allo zigomo). Milan - Frosinone Stadio San Siro, domenica 19 maggio ore 18 I rossoneri devono vincere e tifare Juve per riconquistare il quarto posto I rossoneri sembrano aver ritrovato il sorriso e soprattutto la speranza di conquistare il quarto posto e dunque la qualificazione alla Champions League dopo 6 anni. In casa contro il Frosinone saranno vietati i cali di tensione e guai a sottovalutare l'avversario. Gattuso non dovrebbe cambiare nessuno rispetto al 11 visto in campo dal primo minuto a Firenze, anche se in difesa Conti insidia Abate. I ciociari avranno il compito di ostacolare i rossoneri e tentare il colpaccio a San Siro, una vittoria che entrerebbe nella storia. Mister Baroni ritroverà Sportiello tra i pali dopo la squalifica e potrebbe favorire Goldaniga in difesa a discapito di Capuano. In attacco Pinamonti resta in pole su Ciofani per affiancare Ciano. Juventus - Atalanta Allianz Stadium, domenica 19 maggio ore 20:30 Ultima allo Stadium per la Juventus in questa serie A 2018/19: i campioni d'Italia non vorranno certo deludere i propri beniamini tra le mura amiche, soprattutto non vorranno perdere un'altra partita dopo la sconfitta con la Roma. Bernardeschi rientra dalla squalifica e dovrebbe far riaccomodare in panchina Cuadrado. Si rivedrà anche Bonucci in difesa, mentre Allegri dovrà ancora valutare un possibile impiego di Douglas Costa e Kean, entrambi non in condizione ottimale. Non si ferma più l'Atalanta, che sta sognando ad occhi aperti: mercoledì finale di coppa Italia e domenica occasione per strappare il pass per la prossima Champions. Allo Stadium Gasperini potrà contare sui rientranti dalla squalifica ma dovrà fare a meno di Palomino e Barrow. Da sciogliere il nodo Ilicic-Pasalic a sostegno del duo Gomez-Zapata. Napoli - Inter Stadio San Paolo, domenica 19 maggio ore 20:30 Lautaro Martinez, in gol all'andata: si sbloccherà contro i partenopei? A Napoli domenica sera andrà in scena il big match tra seconda e terza forza del campionato. I partenopei saluteranno i calorosi tifosi di casa, ormai certi del secondo posto e troppo lontani dalla capolista Juventus. Mister Ancelotti dovrebbe confermare il tandem attacco Milik-Younes vista l'emergenza nel reparto offensivo. Albiol si riprenderà un posto al centro della difesa, mentre sulle fasce restano serrati i ballottaggi. I nerazzurri possono finalmente prendere una boccata d'aria dopo la vittoria sul Chievo; tuttavia il terzo posto non è ancora matematico e toccherà andare a punti al San Paolo. Mister Spalletti potrebbe perdere De Vrij e Politano per infortunio, pronte allora le soluzioni Miranda e Candreva. Rientrano D'Ambrosio e Brozovic nel 11 titolare, mentre si contendono ancora il posto Icardi e Martinez. Lazio - Bologna Stadio Olimpico, lunedì 20 maggio ore 20:30 I biancocelesti saranno impegnati stasera in finale di coppa Italia L'Europa League è l'unica speranza che resta ai biancocelesti in campionato, oltre alla coppa Italia che potrebbe diventar loro mercoledì sera. In casa contro il Bologna soltanto una vittoria li terrà in corsa in vista dell'ultima giornata. Mister Inzaghi avrà tutte le pedine a disposizione a centrocampo (salvo imprevisti mercoledì sera) e dovrà dunque decidere chi schierare titolare: rischiano il posto Parolo e Romulo. In difesa Bastos dovrebbe rimpiazzare lo squalificato Radu. La convincente vittoria di ieri sera contro il Parma fa assaporare la salvezza agli emiliani, che non devono tuttavia abbassare la guardia cercare di strappare almeno un pareggio all'Olimpico. Mihajilovic ritrova Sansone e Poli, ma potrebbe comunque confermare titolari Dzemaili in mediana dopo la buona prova del Dall'Ara. In attacco occhio a Destro, che potrebbe scalzare Palacio per affiancare Soriano.
0.00
8
1

frafiomatale
CR 34
0.00
13
2