Succede tutto in un minuto. Allo scadere del primo tempo il duo portoghese Cancelo - Ronaldo confeziona una magistrale azione da goal con CR7 che insacca di testa il suo quarto goal consecutivo in Champions League.

Mentre solo 30 secondi dopo il rientro dagli spogliatoi è sempre Cancelo il protagonista, ma questa volta in negativo, dato che perde malamente un pallone nella sua metà campo e consente ai padroni di casa di mettere subito in pari la partita.

Si potrebbe sintetizzare così Ajax - Juventus di questa sera, ma sminuirebbe una partita che invece ha offerto vari spunti e a tratti è stata anche molto divertente e se non abbiamo assistito a più goal lo dobbiamo solo alla sfortuna o all'imprecisione nella realizzazione finale degli attori in campo.

L' Ajax è una squadra molto giovane e probabilmente grazie anche a questo è arrivata a questa partita in una condizione fisica assolutamente migliore rispetto ai bianconeri, che invece come ci hanno abituato soprattutto nell'ultimo periodo (a parte la partita di Torino contro l'Atletico) subiscono spesso il gioco avversario. Il pallino del gioco rimane saldamente nelle mani dei padroni di casa, ma nonostante tutto gli uomini di Allegri non rischiano mai più di tanto nel primo tempo e in compenso riescono a creare qualche grattacapo ai lancieri soprattutto con Bernardeschi.

Nel secondo tempo gli uomini di Erik ten Hag continuano a tenere le redini del gioco e mostrano a tutti la loro grandissima abilità a giocare nello stretto e sembrano avere trovato la matassa giusta per dare il colpo del KO agli ospiti, anche se effettivamente solo a tempo scaduto riescono ad andare realmente vicini al goal con un tiro in area di rigore di Tadic deviato in angolo da Rugani (uno dei migliori in campo). Ma l'occasione più ghiotta per fare la seconda rete, risale a 5 minuti prima ed è della Juventus, grazie ad uno strepitoso Douglas Costa che dopo una galoppata delle sue conclude con un forte rasoterra che però centra il palo.

Così il risultato finale è di 1-1, risultato giusto che paradossalmente accontenta entrambe le squadre, perchè per la Juve non perdere fuori casa era fondamentale, mentre l'Ajax con questo risultato sa benissimo che può tentare il colpaccio a Torino come ha già fatto a Madrid, dato che riescono a giocare quasi allo stesso modo sia in casa che in trasferta.

La sentenza ci sarà tra neanche una settimana, quando all' Allianz Stadium, Juventus e Ajax si affronteranno nella gara di ritorno dei quarti di Champions League.