Sabato sera abbiamo assistito ad un match roboante fra Fiorentina e Napoli.

3-4 il risultato finale ma il vero show è andato in onda dopo la partita quando si sono scatenate le polemiche sociale e non per un rigore molto dubbio assegnato al Napoli.

Il rigore del momentaneo 1-2 siglato da Insigne è stato assegnato dall'arbitro Valeri dopo essersi consultato con gli addetti al VAR.

Il penalty era inesistente.

Mertens ha simulato o quantomeno accentuato la caduta.

Possibile che ne l'arbitro ne il VAR abbiano evidenziato la simulazione?

Quanto avvenuto è dunque senza mezzi termini scandaloso.

Fosse accaduto in altri momenti per la Juve si sarebbe sollevato un polverone e polverone c'è stato in fondo visto che la rivolta è arrivata da per tutto e soprattutto dagli juventini che hanno equiparato questo caso isolato ad anni di ruberie evidenti ed egemonia totale su tutti i fronti.

La speranza è che questo resti un caso isolato, sia per il Napoli che per tutte le altre squadre.

Il VAR è uno strumento potentissimo ma va utilizzato bene altrimenti non farà altro che alimentare polemiche ed iniquità.

Bene hanno fatto Nicchi e Rizzoli ad evidenziare l'irregolarità e sospendere Valeri e Massa tempestivamente.

Vien da chiedersi però dove fossero in passato quando questi accadimenti erano a favore dei bianconeri.

Speriamo non ricapiti più o ci sarà da aspettarsi un campionato scellerato e turbolento dove quello che accadrà sul campo alimenterà nuove polemiche.