Atalanta - Genoa

Stadio Atleti Azzurri d'Italia, sabato 11 maggio ore 15

La 36° giornata si aprirà sabato pomeriggio con la sfida tra Atalanta e Genoa a Bergamo. I nerazzurri sono inarrestabili e dopo la vittoria in casa della Lazio sono lanciatissimi in zona Champions al quarto posto. Contro i liguri Gasperini dovrà fare a meno di Gomez, Mancini e Masiello: spazio a Pasalic in avanti, mentre la difesa a 3 dovrebbe essere affidata a Palomino, Djimsiti e Hateboer. Il Genoa rischia grosso a soli 4 punti di distacco dall'Empoli: una sconfitta potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione. Prandelli dovrebbe riconfermare Lapadula in attacco, così come Lazovic esterno a discapito di Bessa.

Cagliari - Lazio

Sardegna Arena, sabato 11 maggio ore 18

Ai sardi manca soltanto l'ufficialità aritmetica, ma la salvezza è ormai cosa fatta nonostante le ultime 2 sconfitte. Per la sfida casalinga di sabato pomeriggio mister Maran dovrebbe dare una chance a Padoin, data la squalifica di Ionita. In difesa si contendono una maglia da titolare Pellegrini e Lykogiannis. La sconfitta casalinga della scorsa giornata è stata un addio alla Champions dell'anno prossimo, tuttavia i biancocelesti possono ancora lottare per un posto in Europa League. Milinkovic-Savic e Radu non ce la fanno a recuperare per la sfida contro il Cagliari, ma Inzaghi potrà contare sul ritorno di Lulic a centrocampo. Verso la conferma Luiz Felipe e Correa, con Caicedo pronto a subentrare.

Fiorentina - Milan

Stadio Franchi, sabato 11 maggio ore 20:30

I viola non vincono ormai da 3 mesi e le 3 sconfitte consecutive li hanno fatti scivolare al 13esimo posto, a sole 8 lunghezze sull'Empoli. Ritrovare i 3 punti davanti ai propri tifosi sabato sera eviterebbe una dura contestazione. Montella ritroverà Chiesa nel 11 di partenza e potrebbe inserire uno tra Gerson e Dabo per ovviare alla squalifica di Veretout. I rossoneri hanno rifiatato con la vittoria sul Bologna, ma la classifica non è ancora soddisfacente ed il quarto posto è ancora da conquistare. Sarà emergenza a centrocampo: squalificato Paquetà, problemi fisici per Biglia e Calhanoglu, Gattuso sarà costretto a schierare Kessie, Laxalt e Mauri, con Bakayoko penalizzato dopo il litigio di San Siro.

Torino - Sassuolo

Stadio Grande Torino, domenica 12 maggio ore 12:30

Il pareggio nel derby ha ridimensionato il sogno Champions dei granata, resta tuttavia una flebile speranza; per questo sarà obbligatorio vincere in casa contro il Sassuolo già salvo. Mazzarri perde Rincon per squalifica, ma ci saranno i rientranti Moretti e Baselli. In difesa ancora ballottaggio tra Aina e De Silvestri. Con il pareggio contro il Frosinone è arrivata finalmente la salvezza certa per i biancoverdi. Ora resta da onorare la maglia nelle prossime 3 uscite, a cominciare dalla sfida di domenica a Torino. Mister De Zerbi dovrebbe optare per un 3-5-2, inserendo Peluso nella difesa a 3 e lasciando inizialmente in panca Boga. Solito ballottaggio, poi, in mediana tra Locatelli e Duncan, con l'ex Milan in vantaggio.

Frosinone - Udinese

Stadio Stirpe, domenica 12 maggio ore 15

Era nell'aria da tempo, ma la condanna alla serie B è arrivata ufficialmente la scorsa giornata sul campo del Sassuolo. Queste ultime 3 giornate, dunque, potrebbero essere un'occasione per dar spazio a chi ne ha avuto poco durante la stagione. La squalifica di Sportiello darà un'opportunità a Bardi tra i pali, mentre a centrocampo mister Baroni potrebbe schierare Cassata e Sammarco titolari. I friulani sono in piena lotta salvezza e devono vincere per evitare di essere scavalcati dall'Empoli. Mister Tudor non ammette distrazioni: a Frosinone potrebbe ritrovare Fofana e Troost-Ekong, le cui condizioni sono ancora da valutare, mentre in attacco dovrà sceglierne uno tra Okaka e Lasagna per affiancare Pussetto.

Sampdoria - Empoli

Stadio Ferraris, domenica 12 maggio ore 15

I blucerchiati si trovano nel limbo, troppo lontani dall'Europa: peccato perché la stagione era cominciata nel migliore dei modi e prometteva bene. Per la sfida di domenica pomeriggio mister Giampaolo rispolvera Tonelli e Sala nella retroguardia (complice la squalifica di Colley) e Linetty in mediana; in attacco verso la conferma Defrel a supporto di bomber Quagliarella. Sembrava irraggiungibile, ma la vittoria nel derby toscano ha rinvigorito l'Empoli, ora lontano solo 2 punti dalla salvezza. A Genova non sarà facile vincere, ma mister Andreazzoli farà affidamento sulla grinta e tenacia dei suoi ragazzi: per questo dovrebbero essere confermato l'11 vittorioso di domenica scorsa.

SPAL - Napoli

Stadio Mazza, domenica 12 maggio ore 18

I ferraresi hanno ipotecato la salvezza grazie al travolgente 4-0 rifilato al Chievo e possono ora affrontare con tranquillità le restanti giornate. Mister Semplici non vorrà sfigurare davanti ai propri tifosi domenica pomeriggio, dovrebbe dunque confermare il micidiale duo offensivo Floccari-Petagna. In porta Gomis potrebbe soffiare il posto a Viviano. I partenopei hanno messo già la firma sul secondo posto, ma vorranno comunque continuare a regalare calcio champagne. Ancelotti potrebbe dare spazio a chi ha giocato meno degli altri, come ad esempio Younes, Ruiz e Malcuit e dovrebbe schierare Insigne dal primo minuto, lasciando in panchina Milik.

Roma - Juventus

Stadio Olimpico, domenica 12 maggio ore 20:30

Big match che qualche anno fa era uno spareggio scudetto, ora invece è solo l'ultima chiamata Champions per la Roma. Dopo l'ennesimo pareggio (undicesimo questa stagione) i giallorossi sono stati scavalcati dall'Atalanta e sono scivolati al sesto posto, sarà dunque necessario vincere per insidiare i bergamaschi. Mister Ranieri sta valutando il pieno recupero di capitan De Rossi, così come quello di Florenzi sulla fascia; se non dovessero farcela, si dovrà ripiegare su Nzonzi e Karsdorp. I campioni d'Italia non staranno certo a guardare e vorranno sicuramente espugnare l'Olimpico per la gioia dei propri fans. Infermeria ancora piena, Allegri potrebbe schierare Kean a supporto di CR7 e Cuadrado al posto dello squalificato Bernardeschi.

Bologna - Parma

Stadio Dall'Ara, lunedì 13 maggio ore 19

Il Bologna ha sicuramente ingranato la marcia negli ultimi mesi, ma la salvezza è ancora in ballo e potrebbe arrivare proprio lunedì al Dall'Ara in caso di vittoria e contemporanea sconfitta o pareggio dell'Empoli. Mister Mihajilovic dovrà fare i conti con le squalifiche di Poli, Djiks e Sansone; occasione dunque per Edera in attacco, mentre tornano titolari M'baye, Soriano e Krejci. Anche il Parma deve ancora festeggiare la salvezza, ma soprattutto ritrovare la vittoria dopo 5 pareggi di fila. D'Aversa perde per squalifica Kucka e Barillà, potrebbe dunque affidarsi a Stulac e Rigoni per gestire il centrocampo. In attacco si giocano la maglia Siligardi e Ceravolo, mentre in difesa dovrebbe essere confermato Bastoni (in gol la scorsa giornata) a discapito di Serrialta.

Inter - Chievo

Stadio Meazza, lunedì 13 maggio ore 21

I nerazzurri stanno scherzando col fuoco e ora, dopo 3 pareggi consecutivi, rischiano di farsi rubare il terzo posto dall'Atalanta. Contro il Chievo sarà obbligatorio vincere per blindare la qualificazione alla prossima edizione della Champions League. Spalletti dovrà rimpiazzare gli squalificati Brozovic e D'Ambrosio: opportunità per Borja Valero in regia e Cedric Soares sulla fascia. Anche De Vrij potrebbe restare fuori a causa di un fastidio muscolare, favorendo Miranda. I clivensi si presenteranno al Meazza con l'unico scopo di salvare la faccia ed evitare di tracollare. Di Carlo potrebbe dare una chance al giovane Grubac in attacco, mentre a centrocampo dovrebbe schierare Rigoni in regia per sostituire lo squalificato Dioussè.