Ci perdonerà Cr7 ma la copertina di Garra e Fantasia se la prende Federico Bernardeschi che semplicemente ha fatto la miglior partita della sua carriera. Qualità, quantità e tanta, tanta determinazione. Decisivo nello strappo che ha costretto la difesa dell'Atletico al calcio di rigore. Uno scatto devastante nel finale di una partita in cui aveva dato tutto.

Praticamente é stata la partita perfetta. Allegri ha azzeccato tutte le mosse. I bianconeri hanno giocato ad un'intensità elevatissima per tutti i 90 minuti di gioco. L'altra parola chiave é stata ampiezza. Il giro palla a max 2 tocchi doveva trovare sbocco sulle fasce laterali per evitare la densità colchoneros nella zona centrale del campo. Gli spioventi in aria spesso ad eledure i due centrali, sulla testa del povero Juanfran che si é sentito più o meno come la contraerea di Saddam Hussein nella guerra del Golfo.

Poi Ronaldo ha fatto il cyborg. Due goal di testa all'atletico, son cosa rara. La tranquillità su rigore, rappresenta la freddezza dell'uomo della Champions. Ha fatto la differenza, quello per cui é stato comprato.

Gli uomini di Simone sono stati surclassati, non mostrando nemmeno le proverbiali doti che li hanno resi celebri. Timidi, spaesati, lenti ed impacciati. Sempre in difficoltà.

La remuntada é servita, Juventus ai quarti