Sogni...sogni di essere alla seconda stagione di F1, di essere alla seconda gara con la Ferrari...con LA FERRARI!!! il sogno, palese o segreto, di ogni pilota di qualsiasi categoria...

Sogni anche che in Barhain domini tutto il weekend dalle prove libere fino alla gara. Pole Position, giro più veloce della corsa...

Ma ad un certo punto il sogno si trasforma,diventa, al giro 46 più cupo. Qualcosa non va...

Il motore stenta...cominci a sudare nel sonno...Radio box ti manda la procedura sul volante...segui le istruzioni....non succede niente...non va...

Giro 49 diventa ancora più buio...Hamilton sorpassa, l'incubo si palesa al giro 54, 3 alla fine, quando anche Bottas passa...Verstappen e gli altri sono vicinissimi...

L'alba arriva, per fortuna, sotto forma di Safety Car innescata dal doppio ritiro delle Renault che rimangono in posizione di pericolo.

Le macchine vengono "scortate" fino al traguardo per il sollievo degli uomini in Rosso, primo tra tutti Charles Leclerc che ha vissuto sulla sua pelle il sogno e l'incubo.

Resta, di questa gara, la certezza, se ancora fosse necessario, del talento del giovane monegasco, da tutti ritenuto il predestinato.

Leclerc guida in maniera estremamente pulita ed efficace, al secondo GP in Ferrari è stato davanti al compagno di squadra, e pluricampione del mondo, Seb Vettel.

Sicuramente una parte del futuro Ferrari e Formula1.

Perchè una parte?

Perchè ieri ha esordito, nei test post gara, un altro predestinato. Le sue iniziali sono MS e dopo 13 anni riporta sulla Rossa di Maranello uno Schumacher.

Mick, figlio dell'indimenticato Kaiser Schumi, con lo stesso sorriso e altrettanto talento (se non di più) rispetto al padre, chiude con il secondo tempo assoluto nei test.

Finisce cosi l'era Vettel? Anno prossimo avremo una coppia Ferrari Leclerc-Schumacher?

Dai, torniamo a sognare!!!